Ci alziamo abbastanza presto, riordiniamo la stanza e i nostri zaini, ci facciamo la doccia e recuperiamo i nostri abiti lavati. Salutiamo la padrona di casa e la sua anziana madre,  non spiccicano mezza parola di inglese ma sono molto gentili e calorose nel salutarci in bosniaco. Vediamo ancora al bar fuori dall’appartamento la signora del tourist information che ci da qualche indicazione sui posti da visitare nella zona. Ci spiega che l’Eco-Kamp, una specie di villaggio ecologico, a Sipovo, di cui ci ha parlato un ragazzo a Banja Luka non è ancora attivo e il paese in se non è nulla, quindi conferma il consiglio di andare sui Pliva Jezera, i laghi del fiume Pliva a vedere il posto e i suoi caratteristici mulini ad acqua. Distano solo una decina di kilometri quindi decidiamo di andarci. Prima però facciamo ancora un giro del paese, colazione a base di dolci tipici da un Pekara e visita alle famose cascate di Jaice.

jaice

Arriviamo al belvedere e il panorama è affascinante, la cittadella mediovale in cima al colle  e un salto d’acqua di circa 25 metri. Schiuma bianca e il fragore tipico delle grandi cascate. Facciamo un paio di foto, ci godiamo il panorama e il sole che finalmente sembra essere uscito e poi andiamo in auto nella periferia di Jajce dove vediamo case abitate ancora incredibilmente distrutte dalla guerra e un enorme cimitero musulmano con le sue bianchissime tombe. Read the rest of this entry »

Annunci

trattato di ateologiaTrattato di ateologia – Ofray Michel
€ 9,00 Pg 219
Fazi Editore Collana Le terre 2006

Dio non è morto, nè moribondo. Una finzione non muore, un’illusione non trapassa mai, un racconto per bambini non si confuta.

Con queste parole Michel Onfray introduce il suo libro in cui si propone di definire un nuovo ateismo che non esista solo in quanto contrapposizione e negazione alla religione: Un ateismo ateo, definizione tautologica che sta a sottolineare il superamento del’ateismo cristiano, definizione essa stessa contraddittoria ma che trova la sua ragione nella pratica comune di coloro che negano Dio ma sostengono i valori cristiani, che respingono la trascendenza ma vedono come unica strada la rilettura laica del contenuto dei libri sacri.

Mentre ricostruisce la nascita delle tre dottrine monoteiste ne decostruisce impietosamente le ideologie, mostrando incongruenze, menzogne e assurdità di ogni tipo. Niente e nessuno si salva, Ebraismo, Cristianesimo e Islam vengono ugual modo attaccate e messe a nudo dall’occhio critico e dalla mente lucidissima e preparata di Onfray. Read the rest of this entry »