papà sapere tutto e rimanere felici coverPapà – Sapere tutto e rimanere felici
Giacomo Papi
pg 222 € 12
Edizioni Pratiche Nuovi Saggi 2002

Considerando l’importantissima, e lietissima, novità che riguarda me e la mia compagna, ecco il primo dei probabilmente numerosi libri-regali riguardanti la vita di neo-genitori.

Questo libro di Giacomo Papi però, si rivolge ai papà e con dovizia di particolari, e tanto tanto senso dell’umorismo li accompagna durante tutto il periodo della gravidanza fino al fatidico e sconvolgente momento del parto.

Lo stile dell’autore mi ha ricordato in più punti quello di Nick Hornby, linguaggio giovane, diretto e moltissime metafore sportive (che rendono l’idea anche a persone a-sportive come me!). Read the rest of this entry »

una vita da lettoreUna vita da lettore – Nick Hornby
Ed. Guanda – Biblioteca della Fenice – 2006
pg 280 € 15.50

“Una vita da lettore” di Nick Hornby, mi è stato regalato di recente, probabilmente perche di Honby avevo gia letto “Alta fedeltà” e perche sono un divoratore di libri. Però devo dire che è arrivato in un momento provvidenziale…
Infatti, io e la mia compagna stiamo per traslocare e gia che stavamo preparando i vari scatoloni abbiamo deciso di farci su pc un archivio/database di tutti i nostri libri… ebbene ci siamo accorti che dei 1300 libri che abbiamo insieme, diversi non sono stati mai letti (comprati compulsivamente a mercatini, libraccio ecc) e che altrettanti manco ci ricordavamo di averli letti o meno… A sto punto ci ha preso un enorme sconforto: sarà che la nostra è tutta scena?? compriamo libri come se fossero semplici oggetti da avere e da mostrare.. divoriamo libri senza “leggerli” veramente, visto che poi ce ne dimentichiamo? a cosa serve leggere in ogni circostanza e fino a tarda notte se poi si dimentica , quasi, tutto? Read the rest of this entry »

Ieri mi sono recato in montagna, a Madesimo, con alcuni amici per fare insieme una bella snowboardata.
Giornata splendida, mite e soleggiata, nonostante la scarsità della neve e l’ovvio affollamento dovuto alle vacanze natalizie.

Nel pomeriggio uno di noi propone di fermarsi alla baita per comprare una bottiglia di acqua. Percorriamo la pista fino alla stazione intermedia della seggiovia e mentre il nostro amico entra nel bar noi ci sediamo in terra ad una decina di metri dall’ingresso, a pochi metri dalle sdraio e circondati da decine di sci e tavole parcheggiate. Io ne approfitto per rollare una sigaretta.

Ad un tratto alle nostre spalle arriva un tizio in tuta da sci che con tono scortese ci chiede se ritenevamo fosse il caso di stare seduti in mezzo alla pista. (solo poco dopo ci rendiamo conto che fosse un poliziotto del distaccamento sciatori poichè la sua tuta da sci recava solamente sulla schiena la scritta Polizia..) Allibiti lo guardiamo, ci guardiamo intorno e alzandoci gli facciamo presente che non ci sembrava affatto di essere in mezzo alla pista, essendo seduti a pochi metri dal bar e circondati da sci e tavole parcheggiate.

Non faccio in tempo ad alzarmi che il tizio si butta letteralmente in ginocchio e con fare sospetto ed esagitato comincia a frugare fra i miei piedi nella neve urlando: “cos’è quello, cos’è quello!!”. Si rialza dopo qualche secondo con in mano un pezzettino marrone. Read the rest of this entry »

trattato di ateologiaTrattato di ateologia – Ofray Michel
€ 9,00 Pg 219
Fazi Editore Collana Le terre 2006

Dio non è morto, nè moribondo. Una finzione non muore, un’illusione non trapassa mai, un racconto per bambini non si confuta.

Con queste parole Michel Onfray introduce il suo libro in cui si propone di definire un nuovo ateismo che non esista solo in quanto contrapposizione e negazione alla religione: Un ateismo ateo, definizione tautologica che sta a sottolineare il superamento del’ateismo cristiano, definizione essa stessa contraddittoria ma che trova la sua ragione nella pratica comune di coloro che negano Dio ma sostengono i valori cristiani, che respingono la trascendenza ma vedono come unica strada la rilettura laica del contenuto dei libri sacri.

Mentre ricostruisce la nascita delle tre dottrine monoteiste ne decostruisce impietosamente le ideologie, mostrando incongruenze, menzogne e assurdità di ogni tipo. Niente e nessuno si salva, Ebraismo, Cristianesimo e Islam vengono ugual modo attaccate e messe a nudo dall’occhio critico e dalla mente lucidissima e preparata di Onfray. Read the rest of this entry »