Poesia Dorsale

marzo 16, 2008

Ci sono idee o cose che a volte mi lasciano come folgorato, che mi appassionano e diventano la mia ossessione per giorni interi. Possono essere giochi di parole letti su qualche rivista, pubblicità particolarmente ben riuscite o opere d’arte. Mi affascinano soprattutto l’inventiva e la capacità dell’uomo di trovare sempre delle nuove forme di espressione personali ed innovative o di associare concetti in modo divertente, arguto ed originale.
E’ il caso della “poesia dorsale“, un’idea che nella sua semplicità, racchiude passione per i libri, sensibilità poetica, acume letterario, spirito ludico e impatto visivo.

poesia dorsale

L’idea è venuta al giovane graphic designer Silvano Belloni, osservando delle pile di libri accatastati alla rinfusa, e poi sviluppata insieme ad Antonella Ottolina, giornalista e Chiara Corio photo editor. Si tratta di comporre delle brevi poesie utilizzando i dorsi dei libri. Il contenuto del libro non è importante, anzi è assolutamente irrilevante, quello che serve è una manciata di titoli, i più disparati, da assemblare insieme in un questo brainstorming da scaffale. Trovati i titoli giusti, i libri vengono impilati e fotografati immortalando la poesia con tutta l’eterogeneità del dorso dei libri, con i loro colori, spessori e caratteri differenti. Read the rest of this entry »

Annunci

Mostra di Victor Vasarely

gennaio 26, 2008

victor vasarelyMostra Victor Vasarely – Triennale Bovisa
Dal 04/10/07 al 27/01/08
8 € dalle 11.00 a mezzanotte.

Qual’è il ruolo dell’intellettuale e dell’artista nella società? Può l’arte portare un suo contributo per migliorare dal punto di vista etico ed estetico la vita?

A queste domande ha cercato di rispondere Victor Vasarely durante la sua vita e attraverso le sue opere.

Non conoscevo Victor Vasarely e devo dire che inizialmente i numerosi cartelloni in giro per Milano con uno dei suoi famosi quadri di optical art non mi aveva attratto più di tanto.
Su insistenza di alcuni amici e grazie al fatto che la mostra era aperta fino a tardi, abbiamo deciso di trascorrere un sabato sera lontano dal caos dei locali e abbiamo avuto l’opportunità di conoscere questo grande artista.

La mostra raccoglie 200 opere dell’artista nato nel 1906 in Ungheria e trasferitosi nel 1930 a Parigi dove è morto una decina di anni fa. Suddivisa in 9 sezioni ripercorre tutta l’evoluzione artistica e culturale di Vasarely, dall’iniziale periodo figurativo fino ai Programmes. Read the rest of this entry »

Skaters – AAVV

novembre 22, 2007

skaters coverSkaters
Jocko Weyland (e altri)
ISBN Edizioni 2005
180 pg 13,50 €

Ho comprato questo libro in modo quasi compulsivo, in parte perchè la passione per lo skateboard non si è mai davvero sopita in me e in parte perchè finora non sono mai stato deluso da questa piccola casa editrice, la ISBN, che di recente ha fatto uscire numerosi titoli molto interessanti, tutti caratterizzati dalla copertina completamente bianca con sopra semplicemente, appunto, un codice a barre e la costa del libro colorata in rosso o giallo o blu a seconda della collana. (Come unica nota negativa devo dire che i libri di questa casa editrice costano però un po troppo, si aggirano tutti tra i 13,5 e i 19, e per libri non HardCover secondo me è decisamente tanto!)

Ma veniamo a Skaters… Il libro parla di Skateboarding, ovviamente, ma non solo. E’ un insieme di racconti, storie, pensieri, disegni e fotografie di persone e personaggi (Ed Templeton, Mark Gonzales, Michael Burnett, Scot Bourne ecc ecc accomunati dalla passione per questo sport che è insieme attività rivoluzionaria e strumento di marketing parte della società dello spettacolo.

Alcuni capitoli non toccano nemmeno l’argomento skate, sono brani estratti da romanzi, brevi racconti ed altro ancora a dimostrazione dello spirito creativo e anticonvenzionale di questi “adulti” che praticano ancora quello che da molti è considerato un passatempo per adolescenti. Read the rest of this entry »