Bosnia Herzegovina – Agosto 2007

gennaio 18, 2008

Dopo il viaggio in Nuova Zelanda ormai nel lontano 2003 e un piccolo ponte di 5 giorni in Toscana l’anno scorso io e la Frà avevamo davvero bisogno di una vacanzina ma essendoci indebitati per il grande passo della casa il budget era veramente risicato. Di cose ne avremmo avute da fare tra l’altro, tra associazione e lavori in casa ma abbiamo preferito comunque, per preservare quel poco di sanità mentale rimasta, di concederci un piccolo viaggetto.

Abbiamo stabilito una durata minima di 8-10 giorni e un massimo di 15-17, durata esclusivamente dipendente dal budget a disposizione di circa 500 € scarse a testa…
Scartata immediatamente l’Italia, con il nostro budget avremmo si e no fatto 3 giorni… e poi quando vogliamo viaggiare ci piace proprio staccare del tutto e non sentire nemmeno parlare l’italiano per un po.
Francia e spagna troppo affollate e costose, Irlanda e Inghilterra pure, Scandinavia io ci sono gia stato , la Frà no, però troppo lontano e soprattutto esageratamente costoso. Quindi ci siamo pian piano spostati sulla cartina e abbiamo cominciato a considerare i paesi dell’Est Europa.

Inizialmente abbiamo scelto Bulgaria e Romania, discretamente economiche ed molto interessanti. ma poi valutando distanze, costi e considerando che in auto avremmo dovuto attraversare zone poco sicure come Kosovo e Macedonia abbiamo rivisto la nostra rotta.

Ci siamo documentati su vari siti e soprattutto abbiamo tenuto come riferimento www.viaggiaresicuri.it/ in cui ci sono notizie utili ed interessanti su tutti i paesi del mondo.
Dopo molte ricerche e scoperte abbiamo optato che la nostra meta doveva essere la Bosnia Herzegovina, il sito ufficiale http://www.bhtourism.ba/eng/ è ben fatto e molto attraente (anche se un po lento a caricarsi) e ci ha intrigato moltissimo. Il sito di viaggiare sicuri non rileva particolari rischi e anche sul sito ufficiale è scritto:
“A parte le mine la Bosnia Herzegovina è uno dei paesi piu sicuri in europa, dove i crimini violenti sono praticamente inesistenti”
… A PARTE LE MINEEE?? All’inizio questo “piccolo” dettaglio ci ha un po demotivato ma poi abbiamo continuato ad informarci ed in effetti il rischio è praticamente nullo se non ci si avventura come dei cretini in zone segnalate e disabitate..

Reperite quindi il minimo di informazioni necessari siamo partiti. Nessun tragitto stabilito, solo un idea vaga della rotta, pronti a farci trasportare dalle circostanze e dalle emozioni e la convinzione di farci una bella vacanza e soprattuto un bellissimo Viaggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: